Il sempreverde giustiziere della storia continua a sostenere che la UE è la «concreta attuazione degli ideali del manifesto di Ventotene». Povero manifesto di Ventotene e povero Altiero Spinelli. Al quale si attribuisce il merito di difendere un mostriciattolo, degenerazione completa del suo disegno fondato sull’espansione della democrazia e sulla centralità del Parlamento. In quel manifesto sta scritto che la «rivoluzione europea» «dovrà essere socialista, cioè dovrà proporsi l’emancipazione delle classi lavoratrici». Se lo procuri il manifesto di Ventotene, direttore. Quello vero ripubblicato di recente, e gli dia una ripassata. Forse imparerà che per imparare c’è sempre tempo.
nuvola rossa