Gioacchino belli h260 min

Umberto Bossi a Roma ladrona si riempiva le tasche con i soldi dello Stato. Matteo Salvini pensa più in grande e prenota Roma capoccia: né più né meno. Ma Peppe er tosto non ci sta. E glielo dice in versi.

E voi chi sete co sto fume in testa
Che mettete catana ar monno sano?
Sete er Re de Sterlicche, er gran Zordano,
l’asso de coppe, er capitan Tempesta?

Ma er popolo romano non ze bolla,
e quanno semo a dì, sor panzanella,
se ne frega de voi co la cipolla.

Daje Matte’, che t’aiutamo pe’ la scesa!


nuvola rossa