Cacciare i ‘centurioni’ da Roma? Certo che sì. Questo, ci fa sapere Aldo Cazzullo sul Corriere della sera, è il problema del momento nella capitale, e la sua penna non perdona: «E’ una cosa seria». Perché, prima di tutto, occorre «restituire dignità ai simboli». Ai simboli? E perché no alle persone? Assicurando loro un lavoro stabile, e una retribuzione che consenta un’esistenza «libera e dignitosa», come prescrive l’articolo 36 della Costituzione. L’attitudine della sapiente firma del giornalone sembra però proprio questa: occuparsi dei simboli, non delle persone in carne ed ossa. Le quali per campare devono inventarsi mille mestieri. Ci smentisca il dottor Cazzullo, e faccia un bel bagno nella realtà: con un’inchiesta seria sulla condizione del lavoro a Roma.
nuvola rossa